Ecologia innovativa: i progetti di New Energy Technologies

La statunitense New Energy Technologies sta studiando da anni nuovi metodi per ricavare energia in maniera pulita: tra essi troviamo Motion Power e Solar Window.

Motion Power è un progetto il cui obiettivo è produrre energia sfruttando le frenate dei veicoli.

Motion Power

Motion Power sfrutta l'energia cinetica dei veicoli in frenata

La frenata dei veicoli infatti comporta una compressione che genera dell’energia, la quale normalmente viene persa.
Motion Power è un progetto che prevede l’installazione di una serie di pedane in corrispondenza di caselli autostradali, semafori o posti in cui i veicoli tendono a frenare spesso. Tali pedane sarebbero in grado di recuperare l’energia prodotta e usarla per alimentare segnaletica luminosa, illuminazione stradale e postazioni di emergenza, ma non solo: secondo i dati forniti dall’azienda, l’energia così ottenuta dalle frenate degli americani (6 milioni di tir e 250 milioni di automobili) potrebbe alimentare fino a 250 mila abitazioni.
Attualmente la tecnologia è in sperimentazione presso un Burger King. Il proprietario del fast food ha spiegato:

È emozionante essere coinvolto nei primi stadi di test e sviluppo di una nuova tecnologia pensata per catturare l’energia cinetica dei veicoli. Più di 150 mila auto passano dal nostro negozio ogni anno, e sarebbe una bella cosa riuscire a sfruttarne questo traffico per generare energia pulita.

Per ulteriori informazioni, vi invito a consultare il sito ufficiale di Motion Power.

New Energy Technologies sta studiando anche un sistema chiamato Solar Window, in grado di sfruttare le normali finestre delle nostre abitazioni per creare energia solare tramite un semplice spray.

Solar Window

Solar Window permette di usare le normali finestre per generare energia solare

Il progetto infatti prevede la possibilità di spruzzare sulle normali finestre una sottile pellicola composta da microscopiche celle solari, mantenendo il vetro trasparente grazie all’impiego di materiale organico. Il presidente di New Energy Technologies spiega sul suo sito:

Abbiamo sostituito con successo il componente metallico della nostra SolarWindow con componenti non metallici. Così facendo, si aumenta in maniera significativa la trasparenza, un fattore chiave per promuovere la nostra tecnologia anche a livello commerciale.

New Energy Technologies sta sperimentando Solar Window nella speranza di poterla applicare in futuro a 5 milioni di edifici commerciali e 80 milioni di appartamenti privati.

Per maggiori informazioni, visitate la pagina di Solar Window.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

15 settembre 2010 da Ludovico Spagnolo


Categories: Energie alternative | Tags: , , | Leave a comment

Leave a Reply

Required fields are marked *